Home - Controtelaio per Porte Scrigno - Scrigno si racconta - La soluzione Scrigno contro l'inquinamento acustico

La soluzione firmata Scrigno per ridurre l’inquinamento acustico

soluzione acustica scrigno

Prestazioni elevate per migliorare il comfort abitativo

In casa sono diverse le fonti di inquinamento acustico con cui dobbiamo quotidianamente fare i conti. E l’inquinamento acustico, è ampiamente dimostrato, fa male alla salute. Non solo disturba il sonno di continuo, per quanto provoca irritabilità e nervosismo nell’arco della giornata, minaccia di danneggiare il nostro udito, fa aumentare la pressione arteriosa e la frequenza respiratoria, causa disturbi all’apparato gastrointestinale, in alcuni casi anche alterazioni del sistema nervoso centrale, infarti, ictus.

La riduzione dell’inquinamento acustico è da tempo oggetto di normative italiane e citiamo a tal proposito la legge quadro n.447 del 26 ottobre 1995, che stabilisce i principi da applicare nella costruzione di nuovi edifici e nella ristrutturazione di edifici già esistenti. Sì, perché si possono creare diverse forme di protezione per arginare il fenomeno. Il D.P.C.M. del 5 dicembre 1997 suddivide gli edifici in base alla destinazione d’uso e per ognuno indica la soglia di rumore da rispettare per risultare in regola. Diventa sempre più forte, dunque, l’esigenza di vivere in un ambiente che risulti sano ed acusticamente idoneo. In quest’ottica si inserisce la soluzione acustica di Scrigno, azienda italiana leader nel settore della produzione e vendita di esclusivi controtelai per porte e finestre scorrevoli a scomparsa; una proposta che mira a migliorare il comfort abitativo e che consiste in un controtelaio e una porta contraddistinti da eccezionali prestazioni relative al fonoisolamento. Tutto merito di una tecnologia esclusiva: si applicano, cioè, guarnizioni mobili corredate da magneti lungo il perimetro inferiore del pannello porta e sul controtelaio, che sono i due punti meno isolanti delle tradizionali porte scorrevoli. L’efficacia di questa soluzione è stata dimostrata da un test effettuato su pareti da 100 per il cartongesso secondo le norme Uni En ISO 10140-2: 2010 e Uni En ISO 717-1:2013; ebbene, è risultato un isolamento acustico di Rw=39 dB (-1;-4). A dir poco ottimo.

scrigno soluzione per isolamento acustico

La soluzione di Scrigno per elevare l’isolamento acustico

Per conseguire un elevato isolamento acusticoScrigno propone l’innovativo sistema controtelaio/porta progettato e realizzato da Scrigno per le porte scorrevoli. Una tecnologia unica nel settore, una soluzione che assicura performance elevate e quindi una concreta protezione degli ambienti inddoor dai rumori esterni. Anche i più forti. “I decreti D.M.A. 24 dicembre 2015 e il successivo D.M.A. 11 gennaio 2017 – spiega Francesco Bigoni, direttore marketing di Scrigno Holding  - sanciscono l’obbligo per il costruttore di presentare prove del rispetto della normativa vigente, presentando un progetto acustico in fase iniziale e, una volta ultimati i lavori, una relazione di conformità che riporti le misure adottate in opera al fine di attestare il raggiungimento della relativa classe acustica. Una specifica di fondamentale importanza, che avvicina la normativa italiana ad altri Paesi europei, come ad esempio la Francia, dove adempimenti simili esistono già da tempo e testimoniano l’impegno nell’implementare politiche di miglioramento delle prestazioni acustiche degli edifici. Con la soluzione acustica abbiamo studiato il connubio ideale tra tecnica e design, funzionalità e stile, per aprire la strada verso una nuova concezione dell’ambiente domestico, in cui il comfort acustico diventa un elemento essenziale, in linea con la nostra mission di creare nuovi spazi e nuove libertà, per migliorare la qualità della vita delle persone e rendere confortevoli gli ambienti in cui vivono”. L’innovativo prodotto Scrigno è stato reso disponibile sul mercato a partire dall’estate 2018.